Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Gastone Nencini, la forza e il cuore

GASTONE NENCINI, la forza e il cuore

 

Un grande sportivo, forse il più grande ciclista toscano dopo Gino Bartali. Parliamo di Gastone Nencini, a cui, a 60 anni dalla sua vittoria al Giro d’ Italia, è dedicata la mostra fotografica “Gastone Nencini, la forza e il cuore”, curata dalla figlia Elisabetta con la collaborazione di Bruno Confortini e inaugurata oggi in Consiglio regionale alla presenza del Ministro dello Sport, Luca Lotti.

Intervista LUCA LOTTI

Notevole scalatore ma soprattutto spericolato discesista, il “Leone del Mugello” come era chiamato per il coraggio e la determinazione in corsa, vinse il Giro d’Italia nel ’57 e il Tour de France nel ’60.

 

“Divenne uno dei pochi, tra gli immortali campioni del ciclismo internazionale, ad entrare nei cuori delle persone. Privilegio, questo, a cui aspirano molti ma che, a ben guardare, è concesso a pochi”, scrive la figlia del campione nell’introduzione del catalogo della mostra.

Al taglio del nastro erano presenti, oltre al ministro Lotti e la figlia di Nencini Elisabetta, anche il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e il vice presidente Marco Stella.

Maro Pocci

Altri Video