Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Cultura
Scritto il 01-02-2015 | 15:58 da Mauro Pocci
IL TABERNACOLO RESTAURATO

IL TABERNACOLO RESTAURATO

 

Il restauro è stato possibile grazie al contributo di The Friends of Florence Foundation 

 

Una semplice cornice di pietra grigia racchiude un affresco, databile tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo, raffigurante la Madonna in gloria in atto di reggere sulle ginocchia un biondo Gesù bambino, Sant’Agostino in abiti vescovili e l’arcangelo Raffaele che accompagna il giovane Tobiolo nel suo viaggio su incarico del padre.

Il pregevole dipinto presentava un disomogeneo stato di conservazione, così come l’edicola in pietra grigia interessata da  fenomeni di sfaldamento dovuti agli agenti atmosferici.

 

Grazie al generoso contributo dei Friends of Florence e al prezioso impegno del “Comitato per il Restauro e il decoro dei Tabernacoli” degli Amici dei Musei Fiorentini è stato possibile restaurare restaurato il pregevole Tabernacolo di S. Agostino angolo via Maffia nel Quartiere di Santo Spirito a Firenze.

Il complesso restauro del tabernacolo è durato tre mesi con l’aggiunta di un nuovo sportello protettivo che garantisce il riciclo dell’aria e l’ illuminazione notturna con barre a led poste internamente a scomparsa. 

L’intervento di restauro è iniziato l’11 settembre 2014 e si è concluso

il 9 novembre del 2014.

 

Questo il commento di Simonetta Brandolini d’Adda, Presidente Fondazione non profit Friends of Florence, che ha finanziato l’intervento grazie al proprio Florence Chapter: 


“Il tabernacolo di Sant’Agostino è per noi un’occasione per sostenere il restauro di un tesoro meno noto, ma non per questo meno importante. Per noi si tratta di un intervento molto significativo perché ci consente di restituire alla città di Firenze un esempio di “public art” ossia arte pubblica, che può essere ammirata dalle persone senza essere conservata in museo e che racconta una pagina della storia e della devozione di questa città. La Fondazione Friends of Florence, nata nel 1998, negli Stati Uniti per dare l’opportunità a tutti i cittadini del mondo di partecipare alla conservazione e alla valorizzazione di Firenze e della Toscana, prosegue così con questo progetto, nella sua missione di salvare non soltanto i tesori più grandi ma anche quei capolavori meno conosciuti che per la loro importanza, insieme al resto del patrimonio storico artistico della città, contribuiscono a testimoniare a tutti il valore culturale di Firenze”.

Galleria immagini

VIDEO
ALTRI VIDEO